E-commerce: come iniziare la tua attività di vendita online

/E-commerce: come iniziare la tua attività di vendita online

In un post di qualche giorno fa abbiamo voluto esporre i vantaggi di aprire un sito e-commerce dando valide motivazioni sulle ragioni che vi dovrebbero far propendere per l’apertura di un negozio on line. Tuttavia, nonostante una serie di evidenti ragioni favorevoli all’apertura di un e-commerce, è necessario sapere che aprire un e-commerce di successo necessita di un grande lavoro di pianificazione strategica e di confronto con esperti del settore che eviteranno che tutti i vostri buoni propositi vengano vanificati: evitare di sprecare tempo e denaro è già un ottima premessa per i vostri affari. Sembrerà banale ma il primo passo da compiere nell’iter di apertura di un e-commerce è la stesura di un piano strategico dettagliato, ossia uno schema nel quale è possibile elencare tutto quello che si desidera dal proprio e-commerce. In fase preliminare quindi è necessario porsi alcune domande come: a)      Quanto sono disposto ad investire in termini economici? b)      Il mio e-commerce sarà un plus della mia attività già avviata o è l’inizio di un nuovo business? c)      Cosa voglio vendere? d)      Conosco il mercato di riferimento? e)      Qual è il target a cui mi rivolgo? f)      Quale sarà il momento più indicato per lanciare il negozio on line? g)      Ho scelto professionisti del settore di cui mi fido e dai quali posso farmi consigliare? Queste sono solo alcune delle questioni che è meglio chiarire in fase preliminare. Una volta prese queste decisioni si passa alla parte operativa dell’apertura del negozio on line. Seguire i nostri suggerimenti vi potrà aiutare ad affrontare in modo più sicuro e meno stressante questo percorso che si concluderà con l’apertura del vostro e-commerce e l’inizio della vostra attività on line!

  1. Conoscere i concorrenti

Il web offre una quantità davvero enorme di siti e-commerce: come fare in modo che i clienti comprino da noi e non da altri? È molto importante analizzare la concorrenza: vi imbatterete con una quantità di attività simili o identiche alla vostra molto più grande, rispetto a quella che potreste incontrare con un negozio fisico. Confrontare i prezzi e cercare di essere competitivi è fondamentale altrimenti gli utenti potrebbero preferire un altro e-commerce al vostro.

  1. Siete esperti? Fatelo sapere

Se conoscete molto bene i vostri prodotti o il vostro settore lo dovete comunicare con forza ai vostri potenziali acquirenti. Spesso al momento dell’acquisto si viene colti da una certa insicurezza: il prodotto corrisponderà alla descrizione? Sarà veramente in linea con le mie aspettative o le mie necessità? Comunicate la vostra competenza nel campo lasciando al cliente la possibilità di contattarvi e di avere un confronto con voi: potete farlo attraverso un semplice form da compilare o attraverso l’annessione di un blog al vostro e-commerce per poter somministrare consigli attraverso una serie di post informativi costanti ed inerenti al vostro campo di azione.

  1. Il vostro prodotto è vendibile on line?

Solitamente le aziende e i professionisti sono molto orgogliosi dei loro prodotti e di conseguenza pensano che sia facile venderli, soprattutto sul web. Purtroppo non è sempre così, soprattutto in un contesto come quello italiano dove la vendita on line desta ancora qualche sospetto. Nel processo di vendita sarà più semplice riuscire a convincere l’acquirente se il prodotto è conosciuto o comunque non richieda un’esperienza diretta per essere testato. Ad esempio, vendere tramite e-commerce un profumo di una nota azienda di cosmesi, sarà più semplice se il prezzo è concorrenziale e se l’utente conosce la fragranza e il brand. Al contrario, vendere essenze poco conosciute, potrebbe rivelarsi molto più difficile anche con un prezzo altamente competitivo.

  1. Conoscete il vostro pubblico

Un negozio, si sa, necessita dei clienti per poter funzionare, quindi una delle discriminanti da valutare in fase di apertura di un e-commerce è: esiste un mercato per il mio prodotto? Fate ricerca: la categoria merceologica a cui appartiene il mio prodotto ha già una quantità consistente di acquirenti on line? Quanti preferirebbero il prodotto di un altro? I miei competitor che strategie attuano per vendere di più. Fare analisi è sempre molto importante per evitare di insinuarsi in situazioni controproducenti per il vostro business.

  1. Budget: meglio essere precisi

Chiarire in modo netto quanto si è disposti ad investire è importantissimo: calcolate quanto costano tutte le parti che compongono il vostro progetto di vendita on line. Il sito, la promozione, la produzione dei prodotti sono tutti costi che vanno considerati per poter affrontare serenamente la fase di apertura e la fase iniziale del vostro business on line. Ricordate che quando sarete pronti per dare il via al vostro e-commerce, sarete solo all’inizio del vostro percorso, la fase cruciale infatti, sarà quella di riuscire vendere. Per questo motivo non dimenticate che avrete bisogno di buone risorse economiche per pubblicizzare i vostri prodotti online altrimenti nessuno li acquisterà. Cercate di sfruttate i social network, il posizionamento organico e gli ADV a pagamento sui motori di ricerca, i comparatori di prezzi e la presenza sui market place. Valutate bene come disporre del vostro investimento: per poter avviare un’attività on line di successo occorrono spese oculate e una strategia vincente.

  1. Non abbandonate il cliente

È vero che un sito e-commerce permette di abbattere le spese anche dal punto di vista dell’assunzione di commessi specializzati ma richiede anche una disponibilità 24 ore al giorno tutti i giorni dell’anno: come fare? È necessario che voi e i vostri collaboratori, vi dedichiate alla gestione e cura del vostro e-commerce: comunicate ai web master eventuali bug, rispondete celermente agli acquirenti quando fanno domande sui prodotti o sui vostri servizi, monitorate costantemente cosa si vende di più. Inoltre è importante controllare costantemente il magazzino: a nessun cliente piace aspettare troppo a lungo ciò per cui ha pagato. Fate in modo di avvisare preventivamente se è necessaria una lunga attesa per alcuni prodotti: verrete apprezzati per la vostra trasparenza e il cliente potrà decidere liberamente come agire.

    1. Il vostro sito è la vostra vetrina

Avere una bella vetrina è il miglior modo per attrarre clienti nel vostro negozio: è così per tutte le attività off line, perchè on line i parametri dovrebbero essere diversi? Il vostro modo di porvi e di presentarvi trasparirà in modo evidente dal vostro sito: curatene minuziosamente l’immagine scegliendo tutte le componenti fondamentali. Colori, font, utilizzo dello spazio sulla pagina, organizzazione delle categorie e delle immagini sono solo alcuni dei fattori che dovete considerare per rendere la vostra pagina accattivante. Essere molto attenti in fase di progettazione e realizzazione vi ripagherà in termini di commenti e feedback positivi: quando l’utente vive un’esperienza piacevole vuole ripetere l’azione e quindi, nel vostro caso, tornare a comprare da voi.

      1. Create aspettativa

Rivolgetevi a degli esperti di comunicazione che sapranno come valorizzare al meglio il lancio della vostra attività: fate in modo che la vostra apertura crei attesa e curiosità nel pubblico e le vostre visite aumenteranno.

2017-03-02T01:10:08+00:00 aprile 13th, 2015|E-commerce|0 Comments

Leave A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.