Web Marketing e PMI: solo vantaggi?

/Web Marketing e PMI: solo vantaggi?

La mia azienda è troppo piccola”. “Perché dovrei fare pubblicità online?”. “Internet è roba per i giovani, non per chi lavora e fa affari”. Queste sono tre luoghi comuni che riguardano le PMI e il loro rapporto con il Web: ipotesi non fondate, diffidenza nei confronti del mezzo, una conoscenza parziale dei dati reali della rete. Vediamo insieme quali sono i vantaggi del Web Marketing per Piccole e Medie Imprese, partendo da una fotografia dello stato di fatto.

Il problema per le Piccole e Medie Imprese (PMI) nel 2015

Un recente sondaggio della Banca Centrale Europea (riportato anche da alcuni quotidiani nel giugno 2015) ha evidenziato che per il 24% delle PMI d’Europa uno dei problemi principali è quello di trovare clienti cui vendere i propri prodotti. Queste imprese costituiscono il tessuto aziendale italiano e sono la stragrande maggioranza, in tutti i paesi del nostro continente.

Chi naviga sul web

In Italia quasi il 60% della popolazione naviga in rete. Questo dato cresce – ed è destinato a crescere sempre di più – con costanza negli ultimi anni. L’italiano passa circa 4,5 ore al giorno connesso al web, 2 ore se si collega con dispositivi mobile (ovvero tablet o smartphone).

I Social Network: milioni di utenti e di Euro

Gli utenti di Facebook (in tutto il mondo) lambiscono i 2 miliardi di individui, mentre in Italia sono circa 26 milioni (ovvero quasi la metà della popolazione); Twitter segna numeri decisamente più bassi (nel nostro Paese gli account attivi sono circa 5 milioni) e LinkedIn si aggira attorno ai 7 milioni di italiani connessi. E no, sfatiamo un luogo comune (peraltro deleterio per la strategia di marketing): su Facebook, Twitter ed altri social network non ci vanno solo i “ragazzini sbarbatelli” a perdere tempo: le fette più consistenti dell’utenza dei social sono infatti costituite dalle fasce d’età che hanno potere d’acquisto. La fascia più popolosa è quella che va dai 36 ai 45 anni, seguita da quella dei giovani che va dai 19 anni fino ai 24; una fascia che cresce sempre di più è quella degli ultra cinquantenni, che da qualche anno a questa parte fanno registrare la propria presenza su Facebook in modo massiccio; si tratta di fette di popolazione che dispongono di un effettivo potere d’acquisto.

I (tanti) vantaggi del web marketing per le PMI

È chiaro che di fronte a queste cifre il pensiero di un imprenditore oculato corre dritto al sodo: come faccio a raggiungere e a farmi conoscere dal mio target (che sicuramente bazzica con una certa frequenza il web ed i social network)? La risposta è semplice, bisogna avvalersi delle strategie di marketing adatte. I vantaggi che il web marketing può offrire alle Piccole e Medie Imprese sono davvero molti e, soprattutto, hanno un costo accessibile. Vediamoli nel dettaglio:

1. A differenza dei media tradizionali le tecniche di web marketing permettono di raggiungere specificatamente il target desiderato; dimentichiamoci i costosissimi annunci a tutta pagina sui quotidiani: oggi sono gli utenti stessi a cercare quello che vogliono sui motori di ricerca e i nostri annunci pubblicitari possono intercettare questo bisogno (come, ad esempio, il Pay per Click o anche il “semplice” posizionamento nei motori di ricerca).

2. Contenere i costi è un’esigenza imprescindibile per ogni PMI: per questo motivo le strategie di web marketing sono le più adeguate. A seconda del canale scelto possiamo pagare solo se i nostri annunci vengono effettivamente cliccati e visti dagli utenti; oppure solo se i visitatori ci lasciano i dati che richiediamo, o ancora se visualizzano interamente un contenuto che vogliamo che vedano… Ci sono moltissime opzioni che permettono di risparmiare e di ottenere i risultati desiderati contemporaneamente.

3. Con l’e-commercesi vende 24 ore su 24, anche la domenica, così come durante le feste comandate. Questo canale, che cresce costantemente a ritmi incredibili facendo segnare cifre da capogiro, non solo permette ai visitatori del nostro sito di acquistare a qualsiasi orario del giorno, ma ci garantisce una vetrina sull’intero web visibile sempre e dovunque. In questo modo il nostro catalogo di prodotti rimane costantemente in bella vista, con i suoi prodotti pronti per essere acquistati.

4. Con i social network diventiamo più umani. Per la prima volta possiamo dire ai nostri consumatori (reali o potenziali) “Siamo qui e vi ascoltiamo”. Di rimando, questi ascolteranno quello che abbiamo da dire: in questo modo siamo in grado di trasmettere i nostri valori direttamente agli utenti che, se li riterranno validi, li condivideranno con i loro amici. Questo tipo di “pubblicità trasparente” non solo è praticamente a costo zero, ma è uno dei fondamenti dei social network.

5. Possiamo finalmente sondare, modificare e costruire la nostra reputazione online con strumenti efficaci e misurabili; avere la possibilità di intervenire velocemente e con successo su tutto quello che si dice su di noi non solo ci permette di sapere cosa pensano i clienti della nostra azienda, ma ci aiuta a capire quali sono le leve efficaci che permettono di accrescere il numero dei nostri consumatori.

6. Con l’email possiamo tenere informati i nostri clienti, con Facebook possiamo entrare in contatto diretto con loro, con YouTube possiamo mostrare i plus dei nostri prodotti… il web marketing per le Piccole e Medie Imprese può avvalersi di un gran numero di frecce da portare al proprio arco, ognuna con un suo preciso obiettivo da raggiungere.

7. Anche solo avere un sito web adeguato e sufficientemente comunicativo è di fondamentale importanza. I siti web aziendali devono essere responsivi, ovvero adatti alla navigazione da smartphone e tablet; devono essere facilmente navigabili e contenere informazioni chiare e comprensibili da tutti. Il sito web è il nuovo biglietto da visita: non se ne può più fare a meno.

8. Geolocalizzazione. Una parola piuttosto chiara, ma che ha risvolti profondi: se non vogliamo vendere i nostri prodotti in una determinata regione, possiamo limitare la portata dei nostri annunci alle aree geografiche di nostro interesse; viceversa, se vogliamo testare l’interesse che i nostri servizi possono suscitare in alcune zone, possiamo creare delle campagne di annunci specifiche per quelle località e osservare come si comportano i potenziali consumatori.

9. È tutto misurabile. Se riteniamo di stare spendendo troppo o di dover correggere il tiro delle nostre campagne pubblicitarie online, con il web marketing possiamo farlo. In tempo reale, peraltro. Grazie agli strumenti di analytics possiamo sapere esattamente quante persone visualizzano le nostre inserzioni, quante visitano la nostra pagina, per quanto tempo si soffermano, da dove provengono… E possiamo anche verificare quanto stiamo spendendo, impostando ad esempio dei budget giornalieri predefiniti.

Sì, il web marketing è roba per PMI

Il web marketing è stato creato apposta per le Piccole e Medie Imprese; diciamoci la verità, la Coca Cola era già famosa in tutto il mondo ben prima che Internet diventasse uno dei mezzi più utilizzato del mondo. Invece, per chi non ha modo di spendere milioni di euro in pubblicità tradizionale, il web è la risposta perfetta: economico, specifico per le nostre esigenze, flessibile nei formati. Provare per credere!

2017-03-02T01:02:09+00:00giugno 11th, 2015|Attualità, Siti Web|0 Comments

Leave A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.